Adoro i laghi perché non vanno da nessuna parte.

Oggi è una di quelle giornate in cui la parola assenza la comprendo davvero, lettera per lettera, pausa dopo pausa. Una di quelle giornate che non serve un messaggio con su scritto ti vorrei qui perché lo sanno anche le pietre che calpesto camminando distratta con gli occhi che seguono il blando cadere delle foglie gialle.

Oggi dovresti esserci. Ora, qui, a rubarmi con ansia i minuti della pausa pranzo che nemmeno ho. Ti  porterei al parco su questo mezzo cilindro di cemento freddo con un grande sorriso disegnato in viola. Capiresti ogni perché senza chiedermi nulla, tra un boccone svogliato e l’altro. E rideremmo della mia giornata storta, delle nostre notti in bianco, delle file infinite ad aspettare nulla.

Oggi è una di quelle giornate in cui non basta niente, neanche gli abbracci immaginati di corsa mentre percorro i viali. Rideremmo, sì. Mi prenderesti in giro ogni volta che mi scanso di 10 metri per evitare le anatre. Ti porterei a leggere sotto l’albero più lontano, sotto l’ombra migliore per non farsi vedere, e mi terresti per mano, ridendo imbarazzato a qualche scemo”siete belli insieme”.

Dovresti esserci, ora, qui, mentre scanso le libellule e non ho nemmeno più fame.

Ora, qui, a strapparmi dal tempo che passa e a sostituire le lacrime con l’ironia bruciante che hai solo tu.

Ché la tristezza a volte può durare un solo attimo, il tempo di asciugarmi gli occhi e di trovarmi le tue mani tra i capelli a dire “son qui”.

Dovresti esserci.

Ora, qui, mentre son seduta a inventarmi “mi manchi” che non saprai mai esser tuoi.

Immagine

Annunci

Un pensiero su &Idquo;Adoro i laghi perché non vanno da nessuna parte.

  1. Ho sempre sospettato che, dietro a esili figure femminili, solitamente vestite con giubbotti e anfibi, trucco pesante e sguardo truce ci fossero anime fragili che aspettassero d’esser scovate e prese per mano, amate con rispetto e difese dai mali del mondo. Purtoppo però non ebbi il coraggio di porgerla quella mano, e ti assicuro che ancora oggi, parole come le tue, mi fanno male, e se conoscessi chi te le ispirate, gli direi che un giorno, sarà lui a star male, leggendo le parole di una giovane donna che nin ha avuto il coraggio di amare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...