La Cenofobia è uno stato mentale

La vita è uscire per comprare una vaschetta di gelato al triplo cioccolato e tornare con una nuova confezione di tè verde. L’ ho capito ieri. Mi si è aperto un mondo.

Un mondo che era come un nastro trasportatore pieno di uomini sbagliati, occasioni perse, scelte obbligate, vita vissuta a mani legate. Come lavare i piatti se non hai nemmeno mangiato, come tornare dal negozietto alimentari a 100metri da casa con le buste vuote. Come il telefono che fai squillare finché non parte quel fastidioso messaggio registrato che dice basta, riaggancia. Come il nulla, come il vuoto, che il vuoto non esiste ma ci fa paura. Come il vuoto che ha tutto intorno. Le mani, ad esempio. Il vuoto ha le mani intorno che lo stringono come fosse una farfalla che non vuoi lasciare andar via dopo la corsa nel prato. Io l’ho tatuato, il vuoto. A me piace, e mi piace sopratutto quando dopo un “Che vuol dire?” non capite perché mi piaccia e allora finisce che quella stupida sono io, che mi stampo sulla pelle certezze indelebili che non avrò mai. La stupida sono io che ci credo alla storia del vuoto che in realtà è spazio in cui tutto si crea e nel mentre si distrugge. Sono quella che si chiede perché nelle discussioni sull’insieme vuoto nessuno abbia mai detto che è una contraddizione in termini. Perché non l’avete detto? Insieme vuoto, capite? Non è la logica matematica, è la vita che non si realizza. Un insieme vuoto.

E siamo ancora qui davanti al nastro trasportatore che gira come in un sushi bar e tu prendi sempre i piatti peggiori ma li mangi lo stesso perché ormai li hai pagati. E mangi controvoglia e paghi, e paghi due volte.

Poi esci e cosa ti rimane di tutto quel vuoto di cui hai fatto indigestione? Niente, il nulla, il vuoto che non si riempie. Fanculo la fisica dei quanti. Cosa ti resta? Niente.

Forse un grazie. E arrivederci.

.il pensiero orfano di parole s’affida oggi

al mondo che dal niente crea.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...