Star Wars II: La Guerra dei Cloni vs la NOIA.

Scusate se è passato un po’ di tempo dall’ultimo conato di vomito, ma  1. Ho una vita e 2. Sta nuova saga fa veramente cagare. Ma ormai vi ho promesso di guardarmela tutta e lo farò, fra atroci sofferenze.

 

Power point, cielo, pianeta nuvoloso, Area 51. Ci siamo. “Forse mi sbagliavo, non c’è nessun pericolo.” Le ultime parole famose, poi l’esplosione, l’attentato, l’inizio del GOMBLOTTO contro la senatrice Padmé.

A difenderla, arrivano il giovane Obi Wan e il suo allievo Anakin, quando era ancora troppo piccolo per avere un figlio da maltrattare. La tensione sessuale tra lui e Padmé appena si incontrano mi fa subito pensare a passati o futuri torbidi tra i due, ed è subito “Luke è figlio di Padmé, quindi”. Ma farò attenzione ai miei pensieri traditori, come dice il maestro Obi, e non penserò al gossip per ora.

Siamo al minuto 15 e guardando l’ambientazione Las Vegas del combattimento Jedi vs attentatori della Amidala vorrei già trarre conclusioni che vanno da “Ma che è ‘sta merda?” a “Ma che è sta merda?”, ma potrei non sembrarvi professionale. E invece ci tengo tantissimo a esserlo. Il combattimento aereo sulla macchina gialla da coatti con Anakin che fa il buffone e Obi Wan che vorrebbe pestarlo a sangue, se non fosse contrario alla natura di un maestro Jedi, è una cosa che fa male al cuore. E agli occhi.

Ma Lucas è un uomo sorprendente, e riesce subito a farmi cambiare idea consegnando alla scena dello spacciatore di “spaccacervello” convertito da Obi il premio per la cosa più ridicola che io abbia mai visto.

Poi mi sono distratta un attimo e a un tratto siamo ne Il pianeta Verde, con Padmé e Ani che parlano di politica, (Ani è chiaramente grillino anticasta ) da un lato, e Obi Wan che invece rischia la vita per ammazzare Robocop, dall’altro.

Il seguito si può riassumere in: drammi sentimentali, drammi familiari, drammi personali. Noia. Noia. Noia. Per fortuna il funerale della mamma di Anakin ci risolleva il morale, e hanno anche rapito Obi Wan intanto, cercando di farlo passare col nemico (oppure non ho capito un cazzo e vorrei solo che finisse tutto con una morte collettiva).

Ecco finalmente arrivato il momento tanto atteso, cioè quello in cui tutti rischiano di morire dando un senso al film, e invece non lo fanno, perché ovviamente sono i nostri eroi e ovviamente abbiamo ancora l’episodio III da guardare: siamo qui in una fabbrica che produce non so cosa, ma sicuramente con attrezzi che se ti schiacciano crepi, e tornano esseri strani tra cui un altro Robocop e automi a forma di insetti schifosi.

E in questo momento pieno di pathos arriva il dialogo più intenso del mondo tra Anakin e Padmé del tipo:

Io ti amo – Come, mi ami? Mi sembrava che avessimo deciso di non innamorarci (LOL credici) – Tanto moriremo tutti.

Bacio, arena, applausi. Hic sunt leones.

Come già vi avevo detto in precedenza, anche in questo film è evidente che Lucas di pedagogia non capisce un cazzo, perché se Obi Wan continua a trattare Anakin come un idiota, è logico che poi quello si fa girare le palle e passa al Lato Oscuro. I mostri li create voi, poi non vi lamentate.

L’arena, comunque, diventa sede dell’ennesimo interminabile combattimento, prima tra tutte le creature mostruose e Anakin, Padmé e Obi Wan, e poi fra tutte le creature robotiche nemiche e  la squadra Jedi arrivata in soccorso ai 3. Segue momento altamente psichedelico con spade laser multicolor fluo, e morte sicura della squadra Jedi convinta di poter vincere contro l’esercito nemico che schiera più o meno 1000 unità secondo la Questura. Per fortuna arriva Yoda con i rinforzi e possiamo far sì che la battaglia duri altri 10 minuti. Che gioia immensa.

Battaglia che si conclude (per ora) con la fuga di Christopher Lee, che non riesce a sconfiggere quel piccoletto di Yoda, nonostante le sue sopracciglia da vero cattivo; e con l’annuncio apocalittico di Yoda che ci invita a prepararci all’inizio della guerra dei cloni.

E come ci prepariamo noi alla morte? Con il matrimonio di Anakin e Padmé, come il mio animo da femmina media aveva previsto.

Un matrimonio che già inizia di merda, chissà come andrà a finire…

 

Annunci

3 Pensieri su &Idquo;Star Wars II: La Guerra dei Cloni vs la NOIA.

    • Ahahahahaa no, in realtà questo episodio è orribile, così brutto che non sono riuscita nemmeno a scherzarci su come per gli altri! Vediamo il III cosa mi regalerà in quanto a ispirazione.
      Ma grazie comunque 😉

  1. Pingback: Star Wars III: La vendetta dei Sith, meglio conosciuto come “J’avemo fatta”. | QUESTO BLOG NON (R)ESISTE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...