Godi.

camminavo senza pensare e sono arrivata in quell’angolo lì, un angolo di quelli che dovrebbero significare qualcosa, gli angoli che ti ricordano le cose che contano, le cose che contano anche solo per quell’attimo in cui succedono. non ho sentito niente, mi sono fermata e non ho sentito niente tranne il senso di colpa per non sentire niente, quel battito in più che ti fa saltare il cuore, niente. mi sono fermata a rimettere a posto tutti i pezzi, tutti i passi, tutte le parole conservate in quell’angolo e ne è uscito fuori un cortometraggio di quelli che dopo 3 minuti sei già annoiato e finisci di guardare per inerzia. ho sprecato un angolo di bellezza e me ne sono andata, forse ho rimosso e basta, ho rimosso il coraggio che non ho avuto di fermarmi in quell’angolo e godermelo tutto con la stessa foga e ansia di quando scopi al parco col timore che ti becchino. me ne sono andata troppo presto senza rubare tutto il tempo per, e ora non sento niente forse solo tutti quei se avessi e se fossi che mi martellano il cervello in cui riecheggia incessante un preserva la bellezza, e godi. Godi. occupa tutti gli angoli ricordati tutto fatti scoppiare il cervello fermati, fotti il tempo senti il cuore che esplode e godi. Godi. Godi costruisci bellezza preservala e godi. Godi, cazzo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...